Progetto Sistemi: software, formazione, consulenza informatica.

Home SuCommenti Links

IT history

Utenti Connessi: 239
Oggi è Sant'Antonio Maria Claret
Il Tempo

L'oroscopo di oggi
scorpione

Pagine Bianche
Il tuo sostegno alla Lega Italiana per la lotta contro l'AIDS ` fondamentale per vincere con la solidarietà, per sconfiggere la paura, per garantire autonomia e indipendenza all'associazione
In association with Art.com
poster
/22/2277/1B1ID00Z.jpg
by Palms on Shore Cayman Kai Near Rum Point Grand Cayman Cayman Islands West Indies

46x61 Print
Buy this Print at Art.com
Google

Web progesis.net
Tell A Friend!
Segnalaci a un amico!
Type In Your Name:

Type In Your E-mail:

Your Friend's E-mail:

Your Comments:

Receive copy:  


Un doveroso omaggio a quanti hanno contribuito attraverso le loro intuizioni a far sì che l'informatica diventasse una disciplina scientifica autonoma. Se fate click sulle immagini vi verrà proposto nella maggior parte dei casi un sito da cui partire per un percorso di approfondimento.

Vi suggeriamo di confrontare anche l'ottimo lavoro “Internet Timeline: Cronologia e cifre della Rete” di Paolo Attivissimo.

eDreams
Wikipedia, l'enciclopedia libera

Un giovane che aveva incominciato ad interessarsi di geometria con Euclide, quando ebbe imparato la prima proposizione, domandò, «Cosa ci guadagno ad imparare queste cose?». Allora Euclide chiamò uno schiavo e gli disse «Dagli una monetina, dato che pensa che deve guadagnare qualcosa da quello che impara» (Stobaeus, Extracts)

Euclide di Alessandria (325 a.C - 265 a.C): a lui dobbiamo il primo esempio di algoritmo, il celebre algoritmo di Euclide per il calcolo del massimo comune divisore

Quella passione per la scienza, quella affabilità e condiscendenza che Dio manifesta agli studiosi, quella sollecitudine con cui Egli li protegge e sostiene nella spiegazione di ciò che è oscuro e nel superamento delle difficoltà, mi ha incoraggiato a comporre un breve lavoro su come si fanno i calcoli usando la “al-jabr” e la “al-muqabala”, soffermandomi solo a quello che è più facile ed utile in aritmetica. (Abu Ja'far Muhammad ibn Musa Al-Khwarizmi - introduzione al trattato di algebra “Hisab al-jabr w'al-muqabala”)

Una chicca per veri appassionati! Un francobollo emesso in URSS nel 1983 per commemorare il milleduecentesimo anniversario di Muhammad al-Khowarizmi (780 - 850), matematico arabo. Gli algoritmi si chiamano così in suo onore.

I lumi della geometria, della fisica e della meccanica me ne fornirono il disegno, e mi resero certo che il suo uso sarebbe stato infallibile, se un artefice avesse potuto dar forma allo strumento del quale io avevo concepito il modello. (Blaise Pascal - Lettera dedicatoria della macchina aritmetica - 1645)

La Pascalina, la prima macchina da calcolo costruita da Blaise Pascal (1623 - 1662) nel 1642, attualmente conservata a Parigi. Fu usata per addizionare e sottrarre somme di denaro.

È indegno dell'eccellenza dell'uomo sprecare ore a fare calcoli.

Quando Dio cantò, cantò l'Algebra.

Quello in cui viviamo è il migliore dei mondi possibili.
(Gottfried Wilhelm Leibniz)

Gottfried Wilhelm Leibniz (1646-1716): nel 1671 il filosofo e scienziato tedesco inventa una macchina calcolatrice a ruote dentate che esegue la moltiplicazione di un numero a diverse cifre per uno ad una sola cifra e l'estrazione di radici quadrate. L'unico esemplare esistente (non funzionante) è conservato presso la Biblioteca Pubblica di Hannover.

Gli errori che si commettono utilizzando dati insufficienti, sono molto di meno di quelli commessi non utilizzando nessun dato. (Charles Babbage)

Charles Babbage (1791 - 1871): la sua macchina analitica è logicamente simile ai moderni computers.

Dimentica questo mondo e tutti i suoi problemi e, se possibile, anche gli innumerevoli ciarlatani che lo popolano; dimencati di tutto insomma, ma non della Incantatrice di Numeri (Dedica di Charles Babbage a Ada Byron Lovelace)

Ada Byron (1815 - 1852): L'incantatrice di numeri - La precorritrice dell'era del computer

Lo svelare le leggi e le relazioni più nascoste di quelle facoltà superiori del pensiero grazie alle quali giungiamo a possedere, o portiamo a compimento, tutto ciò che va oltre la pura e semplice conoscenza percettiva del mondo e di noi stessi, è un fine la cui dignità non ha certo bisogno di essere raccomandata a uno spirito raziocinante. (George Boole - Indagine sulle leggi del pensiero - 1854)

George Boole (1815 - 1864): la sua algebra booleana è alla base del progetto dei moderni calcolatori.

«È inutile che mi ci provi,» disse Alice, «non si può credere alle cose impossibili.» «Forse non hai la pratica necessaria,» disse la Regina. «Quando io avevo la tua età, m'esercitavo per mezz'ora al giorno. Ebbene, a volte credevo nientemeno che a sei cose impossibili prima della colazione…» (Lewis Carrol - Attraverso lo specchio - 1871)

Charles Lutwidge Dodgson (1832-1898), noto con lo pseudonimo di Lewis Carrol, ha creato dei capolavori letterari prendendo spunto dai suoi studi di logica matematica

…la scienza non è una collezione di fatti. È un vero scienziato chi è capace di collegare i fatti realizzando delle sintesi. Per fare questo non basta acquisire la conoscenza dei fatti; è anche necessario aggiungere il proprio pensiero creativo. (Jan Lukasiewicz)

Jan Lukasiewicz (1878 - 1956) è noto in tutto il mondo come uno dei più insigni logici del novecento. Ha introdotto la “Notazione inversa polacca”, che consente di scrivere le espressioni in maniera non ambigua senza fare uso di parentesi.

Il futuro offre ben poca speranza per quelli che aspettano che i nostri schiavi meccanici ci offrano un mondo in cui potremo riposarci senza pensare. Aiutarci possono, ma chiedendo moltissimo alla nostra onestà e intelligenza. Il mondo del futuro sarà una battaglia sempre più impegnativa contro le limitazioni della nostra intelligenza, non un'amaca confortevole su cui distenderci, serviti dai nostri schiavi meccanici. (Norbert Wiener)

Norbert Wiener (1894 - 1964) è il padre della cibernetica moderna. A lui si deve la scoperta del feedback.

Le leggi della matematica non sono soltanto delle invenzioni o creazioni umane. Esse semplicemente “sono”: esistono in modo abbastanza indipendente dall'intelletto umano. Il massimo che chiunque possa fare è scoprire che stanno lì e prendere coscienza di esse. (Maurits Escher)

Maurits Cornelis Escher (1898 - 1972) è uno dei più famosi artisti grafici al mondo. Malgrado la sua personale sensazione di insicurezza matematica, i suoi quaderni provano che Escher era diventato un matematico di primaria grandezza.

Se le persone credono che la matematica non sia semplice, è soltanto perchè non si rendono conto di quanto la vita sia complicata. (John von Neumann)

John Louis von Neumann (1903 - 1957): brillante matematico, ideatore e promotore del concetto di programma memorizzato, padre dell'“Architettura di von Neumann”, tuttora alla base del progetto dei computer.

Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi. (Julius Robert Oppenheimer)

Julius Robert Oppenheimer (1904-1967) fu il direttore scientifico del progetto Manhattan, che portò alla realizzazione delle prime bombe nucleari. Dopo la guerra, quale presidente del comitato consultivo del governo americano per i problemi nucleari, si oppose, insieme a Fermi, alla realizzazione della bomba all'Idrogeno. Fu accusato di essere poco affidabile e privato del permesso di accesso alle informazioni riservate. Allontanato dalle ricerche di interesse militare, fu nominato direttore dell'Istituto di Studi Avanzati di Princeton, dove lavorava, tra gli altri, Einstein.
All'Istituto di studi avanzati dell'università di Princeton viene iniziata la costruzione dell'Edvac (Electronic discrete variable automatic computer), primo elaboratore dotato di programmi memorizzati e, pertanto, primo elaboratore "moderno". L'Edvac si deve al genio del matematico americano-ungherese john von Neumann (1903-1957) che ha diretto il progetto, al quale partecipano Hertnan e Adele Goldstine, Julian Bigelow e Robert Oppenheimer. In questo computer le istruzione per i calcoli, invece di essere inserite con schede perforate vengono registrate in forma numerica nella memoria elettronica interna. In questo modo la macchina può saltare direttamente da un'istruzione all'altra nel corso dell'elaborazione. Il calcolatore diviene così elaboratore e capace non solo eseguire operazioni aritmetiche ma di trattare qualsiasi tipo di informazione (espressa in codice binario). Con l'Edvac nasce anche il software. Il computer entrerà in funzione nel 1952.

Se è una idea buona, vai avanti e realizzala. È molto più facile chiedere scusa dopo, che chiedere il permesso prima. (Grace Hopper - La nonna del computer)

Grace Brewster Murray Hopper (1906 - 1992) è una mitica figura di donna inventrice. Nel 1952 inventò il primo compilatore e nel 1959 contribuì allo sviluppo del COBOL.

No, non sono interessato nello sviluppo di un cervello potente. Quello a cui sto lavorando è solo un cervello mediocre, qualcosa tipo quello del presidente dell'American Telephone and Telegraph Company. (Frase sentita pronunciare da Alan Turing nel 1943, nel bar dei Bell Labs di New Jork.)

Alan M. Turing (1912 - 1954): il fondatore della scienza dell'informatica, un matematico, filosofo, decodificatore di codici segreti, strano visionario e persona gay, in anticipo rispetto al proprio tempo.

Se non ti capita di lavorare su problemi importanti, non vuol dire che il tuo lavoro non sia importante. (Richard Hamming)

Richard Hamming (1915 - 1998) è famoso per il suo lavoro sui codici a rilevazione e autocorrezione di errore. I codici Hamming sono di fondamentale importanza nella teoria della codifica delle informazioni e sono usati praticamente nella trasmissione dei dati.

Vedo con chiarezza che verrà un tempo in cui noi avremo nei confronti dei robot lo stesso ruolo che i cani hanno adesso rispetto agli esseri umani. E sto facendo il tifo per le macchine. (Claude Shannon)

Claude Elwood Shannon (1916 - 2001) è il padre della teoria dell'informazione e della comunicazione. Il fatto che tu possa usare questa tecnologia per visualizzare questa pagina è dovuto all'immenso contributo dato da Shannon fin dal 1948.

Il modello relazionale è stato concepito principalmente come uno strumento per liberare gli utenti dalla frustrazione di dover avere a che fare con i dettagli ingombranti di come i dati sono effettivamente memorizzati. (Edgar F. Codd)

Edgar Frank Codd (1923 - 2003). Ha inventato nel 1970 il primo modello astratto per la manipolazione dei database. I sistemi relazionali sono basati sul suo modello relazionale.

Information non facit saltus

Però… la vita è un insieme di costrutti sequenza e if… then… else. Qualcuno si è dimenticato il più importante, il while… do, per tornare indietro.
(Corrado Böhm e Andrea 'Zuse' Balestrero)

Corrado Böhm è nato nel 1923 a Milano. Attualmente in pensione, è professore emerito di Teoria e applicazione delle macchine calcolatrici presso l'Università di Roma La Sapienza. I suoi studi sulle macchine di Turing produssero nel 1966 la formulazione del famoso teorema (in collaborazione con Giuseppe Jacopini) che è alla base della programmazione strutturata.

Davvero non sapevo che diavolo avrei voluto fare da grande. Decisi che quello che volevo era un buon impianto hi-fi, perché mi piaceva la musica. A quei tempi non ne esistevano, e allora frequentai una scuola da radio tecnico, dove un bravo insegnante mi chiese di aiutarlo a calcolare le caratteristiche di alcuni circuiti. Ricordo che facevo calcoli relativamente semplici per ottenere alcuni punti su una curva per un amplificatore. Era laborioso, noioso e orribile, ma mi fece interessare alla matematica. Quello che mi interessava era il fatto che avesse un'applicazione pratica. (John Backus)

John Backus (1924 - 2007). Nel 1957 era il capo di un gruppo in IBM che creò il ForTran, il primo linguaggio di alto livello di successo. È anche l'inventore della Backus-Naur Form, un metodo per descrivere le regole grammaticali dei linguaggi ad alto livello.

Trattandosi di un linguaggio, la matematica può essere usata non solo per informare, ma anche, soprattutto, per sedurre.

Perché la geometria viene spesso definita fredda e arida? Uno dei motivi è la sua incapacità di descrivere la forma di una nuvola, di una montagna, di una linea costiera, di un albero. Osservando la natura vediamo che le montagne non sono dei coni, le nuvole non sono delle sfere, le coste non sono cerchi, ma sono degli oggetti geometricamente molto complessi.
(Benoît Mandelbrot)

Benoît Mandelbrot (1924 - 2010) ha scoperto come la geometria frattale venga utilizzata sia dalla matematica che dalla natura.

…la tendenza a far slittare nelle mani di tirannie private (leggi corporations) riduce e non aumenta la trasparenza. Ci sono naturalmente controtendenze. Le nuove tecnologie e i sistemi di informazione sono stati sviluppati al di fuori del sistema delle imprese private… Proprio adesso, dopo che il lavoro è stato fatto per trent'anni nel settore pubblico, il sistema passa nelle mani di un inaffidabile potere privato… Grandi settori di Internet finiscono semplicemente nelle mani delle aziende (la cosiddetta Intra-net). Naturalmente le tirannie private cercheranno di eliminare o almeno ridurre la libertà che ha prevalso in Internet almeno finché il sistema è rimasto all'interno del settore pubblico… (Noam Chomsky)

Noam Chomsky è nato nel 1928 a Philadelphia. Ha rivoluzionato gli studi linguistici con la teoria generativista che ha avuto fondamentali ricadute nell'ambito della ricerca psicologica, logica, filosofica. Attualmente insegna nel Department of Linguistic and Philosophy del Massachusetts Institute of Technology [MIT].

È praticamente impossibile insegnare la buona programmazione a studenti che hanno avuto una precedente esposizione al BASIC; come potenziali programmatori essi sono mentalmente mutilati senza nessuna speranza di rigenerazione. (Edsger W. Dijkstra)

Il professor Edsger Wybe Dijkstra è nato nel 1930 a Rotterdam e ci ha lasciato il 6 agosto 2002. Ha inventato nel 1950 l'ALGOL, un linguaggio di programmazione ad alto livello divenuto un modello di chiarezza e rigore matematico. È uno dei principali esponenti della scienza e dell'arte dei linguaggi di programmazione ed ha grandemente contribuito alla nostra comprensione della loro struttura, rappresentazione e implementazione.

L'errore di fondo è che il “software abbastanza buono” di rado è abbastanza buono. È invece la triste manifestazione dei tempi moderni, in cui l'orgoglio degli individui per il loro lavoro è diventato raro. L'idea che si debba trarre soddisfazione dal successo del proprio lavoro, perché quel lavoro è geniale, bello, o semplicemente piacevole, è stata col tempo ridicolizzata. Solo il successo economico, il riconoscimento in denaro è accettabile. Quindi le nostre occupazioni diventano dei semplici “lavori”. Ma la qualità dei prodotti può essere ottenuta solo attraverso la soddisfazione personale, la dedizione ed il piacere di fare. Nella nostra professione, precisione e perfezione non sono un lusso di cui si può fare a meno, ma una pura necessità. (Niklaus Wirth)

Niklaus Wirth è nato nel 1934 a Winterthur in Svizzera. Progettista del linguaggio Pascal, il suo lavoro ha avuto un enorme impatto sia sull'insegnamento e la ricerca, sia sulla pratica dello sviluppo del software.

Sono contrario all'attuale tendenza a cercare di ottenere brevetti sugli algoritmi. Ci sono modi migliori di guadagnarti il pane che impedire alle altre persone di fare uso del tuo contributo alla scienza informatica. (Donald E. Knuth, The Art of Computer Programming vol. 3)

Donald Ervin Knuth è nato nel 1938 a Milwaukee, Wisconsin. È considerato una figura leggendaria dell'informatica, avendo dato un enorme contributo alla sistematizzazione della scienza dei computer, alla teoria dei compilatori e alla teoria degli algoritmi.

La cosa bella degli standard è che ce ne sono tantissimi. (Andrew S. Tanenbaum)

Andrew S. Tanenbaum, nato a New York nel 1941, è il direttore del Dept. of Computer Systems, Vrije Universiteit (Olanda), dove insegna Organizzazione dei computer e Sistemi operativi. È famoso per i suoi libri, sui quali tutti gli studenti di informatica hanno sudato ma si sono anche appassionati. Ha scritto Minix, un clone gratuito di Unix, che fu l'ispirazione per il sistema operativo Linux.

In fondo UNIX è un sistema operativo semplice. Ma bisogna essere dei geni per capire la semplicità. (Dennis M. Ritchie)

Dennis M. Ritchie (1941 - 2011). Quando molti di noi ancora stavano imparando a camminare, lui insieme con Brian Kernighan sviluppava il C language, il linguaggio di programmazione più diffuso. Non è necessario sottolineare l'importanza di questo contributo all'umanità. Ma per lui non era abbastanza: insieme con Ken Thompson ha creato il sistema operativo UNIX. IL Sistema Operativo. Sì, ha creato UNIX!

Fai ciò che tu ritieni interessante, fai qualcosa che ti sembra divertente e che credi ne valga la pena, perché altrimenti non la faresti bene comunque. (Brian Kernighan)

Brian W. Kernighan è nato nel 1942 a Toronto. Il suo nome è celebre per aver scritto insieme a Dennis Ritchie il manuale di riferimento per il linguaggio di programmazione C. Ha sempre affermato di non avere contribuito alla progettazione del C language: “It's entirely Dennis Ritchie's work”. È il creatore del linguaggio Awk e di molti programmi Unix, come ad esempio troff. Attualmente insegna alla Princeton University.

Quando sei in dubbio, usa la forza bruta. (Kenneth Thompson)

Kenneth Thompson è nel 1943 a New Orleans. Nel 1969, insieme a Dennis Ritchie fu il principale creatore del sistema operativo Unix. Sviluppò il linguaggio B, precursore del linguaggio C inventato da Ritchie.

Un punto di forza del C++ come linguaggio per l'insegnamento è che permette di presentare diverse tecniche di design e di programmazione. L'alternativa è di insegnare una varietà di linguaggi “più puliti” che illustrino lo stesso insieme di tecniche. Ciò che considero totalmente errato è di presentare un unico metodo di design e di programmazione, racchiuso in un unico linguaggio, come l'unico vero metodo. (Bjarne Stroustrup)

Bjarne Stroustrup è nato nel 1950 in Danimarca. Ha inventato il linguaggio C++ che è diventato uno dei linguaggi di programmazione più influenti nella storia dell'informatica.

Ma il free software è una questione di libertà, non di prezzo. (Richard Matthew Stallman)

Richard Matthew Stallman è nato a Manhattan il 16 Marzo 1953. Nel 1984 fonda il progetto Gnu, e sviluppa il sistema operativo libero Gnu per dare a coloro che utilizzano i computer la libertà che la maggior parte di loro hanno perso.

Chiunque abbia perso la cognizione del tempo mentre usava un computer, conosce l'inclinazione a sognare, il bisogno imperioso di far sì che i sogni si realizzino e la tendenza a saltare i pasti. (Tim Berners Lee)

Tim Berners Lee è nato a Londra nel 1955. È l'inventore dell'HTML e nel 1989, quando lavorava al CERN, ha inventato il World Wide Web. Più di ogni altro ha combattuto per mantenerlo aperto, gratuito e non-proprietary.

Scrissi il mio primo programma di software all'età di tredici anni. Serviva per giocare a tris. Il computer che usavo era grosso, ingombrante, lento e assolutamente irresistibile. (Bill Gates)

William Henry Gates III è nato nel 1955 negli Stati Uniti. Nel bene e nel male ha condizionato lo sviluppo dell'informatica così come ne abbiamo attualmente la percezione.

Essere l'uomo più ricco al cimitero non mi interessa… Andare a letto la notte sapendo che abbiamo fatto qualcosa di meraviglioso… quello mi interessa. (Steve Jobs)

Steven Paul Jobs (1955 - 2011). Nel 1976 ha fondato la Apple Computer, insieme con l'amico Steve Wozniak.

PKzip è frutto di una intuizione avuta nel 1986 nella cucina di mia madre. Ma era un hobby, non mi sarei mai aspettato che diventasse un business. (Phil Katz)

Phillip Walter Katz (1962 - 2000), autore di PKZip, morto all'età di 37 anni in un motel. Lascia uno dei programmi più famosi ed utili nella storia.

Il software è come il sesso, è meglio quando è gratis.
Lo sviluppo della civiltà è fondamentalmente breve e dolce. Non darà alcun significato alla tua vita, ma ti dice cosa ti succederà. Allora: ci sono tre cose importanti nella vita. Sono i fattori che motivano qualsiasi cosa tu faccia. Il primo è la sopravvivenza, il secondo l'ordine sociale ed il terzo il divertimento. Tutto, nella vita, procede in quest'ordine. E dopo il divertimento non c'è nient'altro. Quindi da un certo punto di vista questo vuol dire che il senso della vita è raggiungere la terza fase.
(Linus Torvalds)

Linus Torvalds è nato ad Helsinki nel 1969. Ha creato Linux, solo per divertirsi.


Daily quote/news from SoftwareQuotes.com
If you want to set off and go develop some grand new thing, you don't need millions of dollars of capitalization. You need enough pizza and Diet Coke to stick in your refrigerator, a cheap PC to work on and the dedication to go through with it. -John Carmack

To see quotes by John Carmack visit: John Carmack



[ Home ] [ Su ]

Inviare a progesis@libero.it un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.
Copyright © 2019 Progetto Sistemi S.r.l.
Last update: Mon, 15 Mar 2010 19:36:33 +0100

counters Powered by PHP